Kosovo

L’iniziativa ha come come obiettivo quello di fornire un contributo per il completamento della nuova ala della casa famiglia in corso di realizzazione a  Leskoc in Kosovo, a cura della Caritas Umbra.

La presenza della Caritas Umbria in Kosovo è una esperienza consolidata: dal giugno 1999, all’indomani della fine della guerra e del rientro dei profughi, il “Campo-missione” Caritas nel villaggio di Radulloc offre la sua accoglienza. Da subito è diventato un punto di riferimento per la gente di tutte le etnie (albanesi, serbi, rom, montenegrini). Esso opera su vari fronti: la costruzione delle case dei poveri, il sostegno alle famiglie più bisognose e l’emergenza sanitaria. Tutto questo in collaborazione con le istituzioni locali, il contingente militare italiano e la nostra rappresentanza diplomatica. Gli interventi non sono calati dall’alto; nascono dall’ascolto delle persone, cercando di condividere con loro le sofferenze e i problemi.

Il “Campo-missione” è sempre stato fedele allo stile della “porta aperta”. Accoglie attualmente 35 bambini e ragazzi e alcuni adulti con situazioni familiari difficili e sostiene con un aiuto mensile oltre 100 famiglie, che vivono prevalentemente nei territori dei comuni di Klina, Istog e Peja. Dal 2002 alcune Caritas diocesane umbre hanno avviato un progetto di adozioni a distanza dei bambini ospitati nel “Campo-missione” di Radulloc e di quelli che vivono nelle famiglie più povere.

Le adozioni hanno coinvolto 165 bambini appartenenti a 80 famiglie, per un totale di oltre 200mila euro. Con il passare degli anni gli spazi si sono rivelati insufficienti a rispondere alle sempre crescenti richieste di accoglienza: per questo è a buon punto la costruzione di una nuova casa più ampia e funzionale, con l’aiuto del volontariato di alcuni tecnici legati al “Campo-missione”, dei contributi della Provincia di Trento e della generosità di molte persone.una grande casa di accoglienza, organizzata sul modello di una fattoria, dove ci saranno anche laboratori di avviamento al lavoro per le ragazze ed i ragazzi ormai diventati grandi.

Kosovo 1

La struttura ha a disposizione molti ettari di terreno, dove sono già cominciate attività agricole e di allevamento. E’ in fase di realizzazione anche una diga e una stalla per gli animali.


21-26 settembre 2013 – visita alla Missione Caritas Umbria in Kosovo

Un’esperienza bellissima. Una comunità di bambini, ragazzi ed adulti, di etnie diverse, che vivono in questa realtà fatta di dedizione, amore alla quale collaborano continuamente volontari e coordinata in maniera incantevole da Massimo e Cristina.

La missione non è una realtà isolata, ma è inserita nel tessuto sociale ed interviene, oltre che con l’accoglienza diretta di circa 40 bambini/ragazzi di età varie,  assistendo circa 200 famiglie locali sia con aiuti materiali (costruzione di nuove abitazioni, generi alimentari, ecc.) che con supporto logistico.

La costruzione dell’ala mancante della casa di Lescoç è progredita rispetto alla situazione iniziale e proprio in questi giorni i lavori hanno ripreso il via.

Lasciamo la missione – è proprio il caso di dirlo – con le lacrime agli occhi, dopo un commiato allegro e nello stesso tempo struggente realizzato dai bambini che si è concluso con il grido: “Abbiamo fatto un bel legame!!!“.

Il commiato dei bambini

Il commiato dei bambini

La nuova costruzione

La nuova costruzione

Peter alle prese con 42 pizze

Peter alle prese con 42 pizze

Abbiamo fatto un bel legame!!

Abbiamo fatto un bel legame!!

Andrea e Massimo nel cantiere

Andrea e Massimo nel cantiere

La casa di Radulloc

La casa di Radulloc

Spettacolo sotto il tendone

Spettacolo sotto il tendone

La casa di una famiglia assistita dalla Caritas

La casa di una famiglia assistita dalla Caritas

La nuova casa costruita dai volontari

La nuova casa costruita dai volontari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


8 gennaio 2014

Massimo Mazzali, responsabile della missione Caritas Umbria in Kosovo, ci invia una e-mail con le foto che testimoniano l’evidente stato di avanzamento dei lavori….. meraviglia delle meraviglie!!! Massimo, da quel perfetto pianificatore qual’è, è riuscito nell’intento annunciato durante la nostra visita a settembre: Coprire la nuova ala per Natale… e c’è riuscito!!

SAM_0578 SAM_0579 SAM_0580

 

 

 

 

 


Bravo Massimo, bravi i volontari e bravi tutti i nostri amici che hanno contribuito e contribuiscono alla realizzazione dei vari progetti. Adesso viene forse la parte più impegnativa: quello che è stato realizzato è solo lo scheletro della costruzione, ma occorrerà completare l’opera per renderla funzionale ed abitabile. Procediamo comunque per gradi e non poniamo limiti alla Provvidenza.

 


24 ottobre 2014

E’ fatta:

La nuova casa di Leskoç della Caritas Umbria è stata inaugurata il 24 ottobre 2014.

La cerimonia si è svolta alla presenza di numerose autorità religiose, civili e militari nonché dei rappresentanti de La Gomena Onlus e di Umbra Group.

Grazie a tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questo bellissimo risultato.

 

La nuova casa di Leskoç

La nuova casa di Leskoç

DSC_0164A

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.